INDICE DELLA STAGIONE

 

Il campionato

 

La squadra

 

Le statistiche

 

Coppa Italia

 

Torneo di Viareggio

 

 

Dario Hubner si laurea (primo giocatore del Piacenza) capocannoniere con 24 reti

 

STAGIONE 2001/2002

 

SERIE A

 

 

SUCCESSO O FALLIMENTO?

 

E’ una stagione biancorossa che si presta a due possibili interpretazioni. Da un lato è l’annata dei record (punti, piazzamento, gol fatti, capocannoniere...); dall’altro la salvezza conquistata all’ultima giornata (3-0 al Verona, quel 5 maggio di nefanda memoria interista) appare come un risultato striminzito, se paragonato alle potenzialità di una rosa notevole e affidata ancora a Walter Novellino. E in effetti la campagna acquisti del presidente Garilli era stata ancora di primo piano: confermati i big (con l’eccezione del portiere Roma, passato al Monaco, e della bandiera Piovani, ceduta al Livorno), erano arrivati giocatori di spessore, da Cardone a Di Francesco (altro gradito ritorno) a Paolo Poggi. Ma sono due gli acquisti di rilievo: il centrocampista brasiliano Matuzalem (primo straniero della storia del Piacenza insieme all’altro brasiliano Amauri) e soprattutto Dario Hubner, ex bomber di Cesena e Brescia e ora trascinatore dei biancorossi. Sarà lui, con le sue 24 reti, a trarre spesso d’impaccio la squadra; e sarà proprio il cannoniere di Muggia a vincere – primo giocatore del Piacenza – la classifica dei marcatori, al pari dello juventino Trezeguet. Il che da l’idea di quello che sarebbe potuto essere e non è stato, specie per quel che riguarda il rendimento nel girone d’andata, quando i biancorossi infilarono vittorie clamorose (sulla Roma campione d’Italia) e quattro sconfitte in cinque partite. Poi, un eccellente girone di ritorno fino alla conclusione sopra descritta. Ma questa sarà l’ultima stagione di “vacche grasse”: l’uscita di scena del gruppo Camuzzi peserà in modo notevole sulle casse (e sulla squadra) già a partire dalla nuova stagione.

 

 

Torna all’indice generale