INDICE DELLA STAGIONE

 

Il campionato

 

La squadra

 

Le statistiche

 

Coppa Italia

 

Album Biancorosso

 

 

Giovanni Cornacchini con i suoi 22 gol è il deus ex machina della formazione biancorossa

STAGIONE 1990/1991

 

SERIE C1 girone A

 

 

E VENNE UN UOMO DI NOME CAGNI

 

Archiviata in fretta la fallimentare annata 1989/90, il Piacenza subisce un profondo rinnovamento di uomini e tecnici. E così, dopo improbabili esperimenti zonaioli (Catuzzi) e pittoreschi condottieri (Rumignani), si sceglie di puntare su un giovane tecnico bresciano che dichiara di ispirarsi all’indimenticato Rota e al suo calcio italico: Gigi Cagni. Nè Garilli nè Marchetti immaginano che proprio Cagni sarà l’allenatore dei miracoli e della serie A. Anche perchè l’obiettivo immediato è quello di un pronto ritorno in serie B. Per questo la squadra anonima di Rumignani viene seppellita sotto poderose iniezioni di mercato. Giungono giocatori esperti e di carisma (Gandini, Di Fabio, Papais), oltre a giovani interessanti come il 22enne Piovani, futura bandiera degli anni d’oro. Una poderosa macchina da gioco che poggia sulla straordinaria vena realizzativa di Giovanni Cornacchini. Il bomber di Fano si laurea nuovamente capocannoniere con 22 reti finalizzando al meglio il gioco di una squadra forse non bella (a dispetto dell’imperante calcio-spettacolo sacchiano), ma efficace. E soprattutto vincente.

 

 

 

Torna all’indice generale