Torneo Anglo-Italiano

di serie C

(Memorial “Gigi Peronace”)

 

La versione ridotta e adattata del glorioso Torneo Anglo-Italiano sbarca a Piacenza nell’aprile 1986. La formula (adottata dal 1982) è quella del quadrangolare: vi partecipano i biancorossi, il Pontedera, il Woodford Town e i gallesi del Merthyr Thyafil guidati dalla vecchia gloria juventina John Charles. Pur non giocando nella formazione-tipo, gli uomini di Rota si impongono nettamente sui semidilettanti inglesi del Woodford e successivamente sul Pontedera di un giovane Marcello Lippi, realtà di serie C2. Il Piacenza conquista così la sua unica affermazione in campo internazionale, per quanto la manifestazione sia stata di un’impressionante pochezza tecnica.

 

 

Semifinale

Piacenza, 25/4/1986

PIACENZA-WOODFORD TOWN 4-0

PIACENZA: Bordoni, Fontana, Azzali, Comba, Tomasoni, De Solda, Tessariol, De Gradi (46’ Snidaro), Maurizi, Foscarini, Madonna (46’ Conflitti). A disposizione: 12 Pellini, 14 Nardecchia, 16 Manighetti. All. Rota.

WOODFORD TOWN: Hughes, Preist, Simmons, Elley, Kelly (35’ Cockayne), Marshall, Levy, Daley, Bennet, Charles, Dannis (62’ Lynch). All. Harvey.

ARBITRO: Bruni di Arezzo.

Marcatori: 2’ Madonna, 9’ Azzali, 45’ Tomasoni, 61’ Maurizi (P).

Finale

Piacenza, 27/4/1986

PIACENZA-PONTEDERA 5-1
PIACENZA:
Pellini, Fontana, Nardecchia, Comba, Tomasoni, Snidaro, De Solda (57’ Manighetti), De Gradi, Madonna, Foscarini (66’ Bertoldo), Maurizi. A disposizione: 12 Bordoni, 15 Bottazzi, 16 Mastropasqua. All. Rota.
PONTEDERA: Deogratias I, Tinucci, Zaccaria (46’ Nardini), Pontis (55’ Ciampi), Mattolini, Pelati, Barducci, Pini, Cavaglia, Madocci, Mainardi. A disposizione: 12 Paoli, 15 Ferrari, 16 Tosi. All. Lippi.
ARBITRO: Caprini di Perugia.
Marcatori: 8’ e 21’ Snidaro, 24’ De Gradi, 33’ Tomasoni (Pia), 58’ Madocci (Pon), 62’ Comba (Pia).

 

Risultato:

Vittoria in finale

 

 

torna all’indice del campionato