INDICE DELLA STAGIONE

 

Il campionato

 

La squadra

 

Le statistiche

 

Coppa Italia

 

Torneo Anglo-Italiano

 

Album Biancorosso

 

 

Beppe De Gradi è il regista di una squadra che ingrana troppo tardi per ottenere la promozione.

 

STAGIONE 1985/1986

 

SERIE C1 girone A

 

 

UN ALTRO TENTATIVO A VUOTO

 

Lo splendido campionato 1984/85 disputato dalla formazione di Rota convince la dirigenza che la promozione in serie B non è un sogno, e si opera di conseguenza. Al confermatissimo Titta viene consegnata una squadra da più parti indicata come una delle favorite, grazie a una eccellente campagna acquisti. Persi alcuni dei gioielli dell’anno precedente (Lorieri, Valoti, più avanti Crialesi), arrivano elementi di qualità come il difensore goleador Paolo “Bombarda” Tomasoni, il mediano Tessariol, l’ala sinistra Simonetta e soprattutto il regista De Gradi, un elemento di lusso per la categoria. La squadra ha le carte in regola per la promozione e lo dimostra in uno splendido girone di ritorno, nel quale la marcia degli uomini di Rota sembra inarrestabile con ben 27 punti in 17 gare. La promozione però sfuma a causa della partenza diesel dei biancorossi, che stentano maledettamente a prendere il ritmo nel girone d’andata e incassano diverse, preoccupanti sconfitte. E quando la clamorosa rimonta sembra fatta, arriva una sconfitta nello scontro diretto di Modena, non ultimo responsabile un arbitraggio decisamente casalingo. La serie B sembra davvero maledetta, ma le basi per una promozione in carrozza sono ormai gettate.

 

 

Torna all’indice generale