Coppa Italia

 

Nella stagione più nera degli ultimi vent’anni la Coppa Italia fornisce foschi presagi dell’esito finale già in agosto. Sotto un diluvio torrenziale gli uomini di Madonna faticano oltre il lecito per piegare il Lanciano, squadra di Lega Pro, denunciando già gli spaventosi limiti in fase difensiva che catterizzeranno la stagione. Senza storia invece il confronto con il Cagliari, giocato con le riserve e con la testa rivolta al campionato.

 

 

Secondo turno preliminare

 

Piacenza, 14/8/2010

PIACENZA-LANCIANO 5-3 dts

PIACENZA: Donnarumma; Avogadri, Bini, Mei, Calderoni; Bianchi, Volpi (83’ Tulli); Tremolada (69’ Marchi), Sbaffo (60’ Guzman), Graffiedi; Cacia. A disposizione: Stocchi, Zammuto, Wolf, Angarano. All. Madonna.

LANCIANO: Chiodini; Colombaretti, Ferraro, Antonioli, Mammarella; Di Cecco (80’ Amenta), Tamasi, Sacilotto; Turchi (77’ Tarquini), Improta, Zeytulaev. A disposizione: Aridità, Vastola, Aquilanti, Volpe, Marfisi. All. Camplone.

ARBITRO: Pinzani di Empoli.

Marcatori: 50’ Colombaretti (L), 66’ Volpi (P), 73’ Sacilotto, 75’ Turchi (L), 77’ e 84’ Cacia, 92’ Bianchi, 120’ Cacia (P).

 

Terzo turno preliminare

 

Cagliari, 27/10/2010

CAGLIARI-PIACENZA 3-0

CAGLIARI: Pelizzoli; Perico, Biasi, Magliocchetti, Ariaudo; Biondini (76’ Pinardi), Laner, Sivakov; Lazzari (34’ Nainggolan); Acquafresca, Nenè (66’ Cossu). A disposizione: 1 Agazzi, 21 Canini, 13 Astori, 31 Agostini. All. Bisoli.

PIACENZA: Donnarumma; Avogadri (63’ Silvestri), Bini, Zammuto, Calderoni; Mandorlini, Volpi, Bianchi; Piccolo (55’ Tremolada), Tulli (71’ Cacia), Guerra. A disposizione: 1 Cassano, 18 Giorgi, 88 Silva, 19 Angarano. All. Madonna.

ARBITRO: Candussio di Cervignano del Friuli.

Marcatori: 31’ e 45’ Nenè, 60’ Acquafresca (C).

 

 

Risultato:

Eliminazione al terzo turno preliminare

 

 

torna all’indice del campionato