INDICE DELLA STAGIONE

 

Il campionato

 

La squadra

 

Le statistiche

 

 

 

Mariano Tansini chiude malamente il breve ma intenso ciclo dei “Papaveri”

 

 

STAGIONE 1952/1953

 

SERIE C

 

DA PAPAVERI A PAPERINI

 

La tegola della mancata promozione lascia il segno negli ambienti biancorossi, anche se la delusione cede presto il posto alla voglia di disputare un altro campionato ad alto livello. Dopo un robusto rimpasto dirigenziale, che porta Giorgio Bizzio alla carica di presidente (e con il ritorno alla vecchia denominazione “Piacenza F.C.” in luogo di quella fascista “Piacenza Sportiva”), parte la campagna di rafforzamento. Spuntano giovani interessanti, come gli attaccanti Amedeo Bonistalli e Mari, affiancati ad elementi più navigati, come Mussinelli e l’ex nazionale Memo Trevisan, 34enne regista di grande esperienza. Al timone, ovviamente, Mariano Tansini, e con lui viene confermato il blocco vincente dell’anno precedente, compreso il bomber Seratoni. Ma i tempi sono cambiati: il nuovo campionato (una serie C a carattere nazionale e su un unico girone) è assai più competitivo, e la squadra non gira, complici sfortuna e un Seratoni inceppato. Come se non bastasse, nel momento migliore (verso febbraio) si dimette Tansini, per motivi familiari. Lo sostituiscono, nelle vesti di allenatore-giocatore, prima Trevisan, poi Bruno Arcari IV, altro ex nazionale quasi quarantenne arrivato a marzo. Due traghettatori verso la fine di un campionato sempre più incolore, sulla falsariga di quelli a venire negli anni successivi.

 

Torna all’indice generale